X-Men: Michael Jackson voleva interpretare il Professor X

Lo sceneggiatore David Hayter rivela alcuni retroscena sulla genesi del franchise
X-Men

Michael Jackson era da sempre un grande fan dei fumetti, tanto da avere statue di se stesso vestito da Batman e da avvalersi di un personal trailer d’eccezione: Lou Ferrigno (The Incredible Hulk). Arrivò addirittura a pressare la Marvel per realizzare un film su Spider-Man anni prima che Sam Raimi lo ideasse. Gli ultimi dettagli su questa interminabile storia d’amore arrivano da David Hayter, sceneggiatore per X-Man (2000), X2 (2002) e Watchman (2009). Pare infatti che il Re del Pop volesse fortemente entrare nell’universo cinematografico dei Mutanti, così come tantissime altre famose star. In particolare, Jackson era interessato al Professor X, ruolo andato poi a Patrick Stewart.

“Sono stato molto fortunato ad avere tutti quei celebri nomi da provinare, come Terence Stamp per Xavier e Janet Jackson e Mariah Carey per Tempesta. Venne anche Michael Jackson per candidarsi come Professor X”, ha riferito Hater all’Hollywood Reporter. “Fu fantastico. C’erano addirittura Shaquille O’Neal per Bishop e Viggo Mortensen. Mi piacque molto Mortensen per Wolverine, ma non trovammo l’accordo. Angela Bassett rimase per lungo tempo la scelta primaria per Tempesta, ma il suo agente voleva più soldi di quanti potevamo permetterci all’epoca. La stessa cosa successe per Rachael Leigh Cook per Rogue”.

Sarebbe stata, sicuramente, una storia diversa.

Fonte: ComicBook

Categorie
News
Claudia Bighi

Redattrice, Ufficio Stampa e Gestione Social per ATL, su cui scrive e sdrammatizza. Abusa di pasticche di Cinema ma ha sempre rifiutato il rehab.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua