Zatanna: la Warner Bros. pensa ad un film incentrato sull’eroina DC

Creata da Gardner Fox nel 1964, l'illusionista potrebbe entrare nel DCEU
zatanna

Tra i titoli che ritarderanno la realizzazione di Man of Steel 2 e Flashpoint c’è lo standalone su Zatanna, supereroina DC creata nel 1964 da Gardner Fox.

La Warner Bros. sta infatti pensando di portarla in carne ed ossa nell’universo DC. Nei fumetti Zatanna è apparsa per la prima volta su Hawkman vol. 1 n. 4 (ottobre-novembre 1964). Il suo cognome viene menzionato di rado; solitamente viene chiamata semplicemente Zatanna, mentre gli altri supereroi spesso la chiamano Zee o Z.

Zatanna è la figlia del mago John Zatara (che è apparso nel periodo d’oro dei fumetti) e di Sindella, un membro della razza mistica “Homo Magi”. Veste solitamente i panni di un’illusionista, indossando la giacca di uno smoking, canottiera e guanti bianchi, un cappello a cilindro, un body e calze a rete. Dopo essere diventata un membro a pieno titolo della Justice League, è comparsa per un periodo con un più tradizionale costume rosso e blu di elastam da supereroe, ma recentemente è tornata a vestire smoking e calze a rete.

Ha ereditato dalla sua famiglia la capacità di lanciare potenti magie. Come suo padre, Zatanna fa ciò descrivendo l’effetto desiderato pronunciandolo al contrario (es. la oirartnoc o oirartnoc la). Sebbene storicamente le sue magie sono costruite con la sola compitazione al contrario ma con le parole nel giusto ordine (Li oim tfarcrevoh è oneip id elliugna!), alcuni scrittori hanno cambiato l’ordine sia della compitazione che delle parole (Elliugna id oneip è tfarcrevoh oim li!, “Il mio hovercraft è pieno di anguille!”)

Nonostante raramente sia il personaggio principale, Zatanna è una famosa specialista di eventi paranormali per i supereroi DC, ed è un membro da molto tempo della Justice League. Il suo immenso potere fa preoccupare altri membri della Justice League, sebbene sia sempre stata ritratta come una supereroina e mai come una “supercattiva”.

Vi terremo aggiornati su ulteriori sviluppi.

Fonte: CB, Wikipedia

Categorie
News
Claudia Bighi

Redattrice, Ufficio Stampa e Gestione Social per ATL, su cui scrive e sdrammatizza. Abusa di pasticche di Cinema ma ha sempre rifiutato il rehab.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua